Adottare uno stile di vita sano per una fertilità naturale ottimale

Table des matières

Fattori che influenzano la fertilità naturale

La fertilità naturale è influenzata da una serie di fattori, alcuni di origine genetica e altri legati all’ambiente o allo stile di vita e quindi modificabili. Dopo i 35 anni, è consigliabile consultare un medico se non si riesce a concepire dopo 6 mesi. Questi fattori includono il fumo, una storia familiare di menopausa precoce e interventi chirurgici sulle ovaie.

Gli effetti dell’invecchiamento sono meno pronunciati negli uomini, ma c’è un aumento del rischio di malattie genetiche e forse di autismo nei bambini concepiti da uomini di oltre 50 anni. Il sottopeso o il sovrappeso possono contribuire alla disfunzione ovulatoria e all’infertilità. Un indice di massa corporea (IMC) compreso tra 25 e 29,9 è considerato sovrappeso, mentre un IMC di 30 o più è associato all’obesità.

L’impatto dell’obesità sulla fertilità

L’obesità è legata a un maggior rischio di aborto spontaneo e a minori percentuali di successo nei trattamenti di fertilità. I problemi di gravidanza associati all’obesità includono un aumento del rischio di ipertensione, diabete, anomalie congenite e parto cesareo. È stato inoltre dimostrato che la qualità dello sperma è inferiore negli uomini obesi.

Effetti della caffeina sulla fertilità

In alcuni studi, il consumo eccessivo di caffè è stato associato a un aumento del rischio di aborto spontaneo.

Fumo e infertilità

I dati dimostrano costantemente che l’infertilità è maggiore, i tassi di gravidanza sono più bassi e il tempo di concepimento è più lungo nei fumatori rispetto ai non fumatori. I fumatori richiedono dosi più elevate di farmaci, producono meno ovuli e hanno un numero maggiore di cicli annullati. Il fumo è stato associato a una diminuzione della concentrazione di spermatozoi, del potenziale di motilità e ad alterazioni morfologiche, anche se le prove che collegano questi fenomeni all’infertilità sono discutibili.

Consumo di alcol e fertilità

Tuttavia, le prove relative al legame tra il consumo di alcol, la quantità consumata e l’infertilità rimangono inconcludenti. L’alcol ha anche altri effetti nocivi sulla salute; per questo motivo, la raccomandazione è di bere meno di 1-2 bicchieri al giorno o meno di 9 bicchieri alla settimana per le donne. Il consumo di alcol da parte degli uomini sembra essere associato a una riduzione delle possibilità di gravidanza quando supera i 20 bicchieri a settimana. Nonostante questi dati, in generale si raccomanda di limitare il consumo di alcol a meno di 2 drink alla settimana per le donne e a 4 per gli uomini.

  • Fumo
  • Alcoolv
  • Caffeina
  • Obesità

Vitamine e fertilità

Un recente studio del programma Motherisk dell’Hospital for Sick Children ha dimostrato che l’assunzione di vitamine prenatali riduce significativamente il rischio di alcuni difetti alla nascita e suggerisce che tutte le donne in età fertile dovrebbero assumere un complesso multivitaminico contenente acido folico. Negli uomini, l’assunzione di vitamina C, vitamina E e selenio può contribuire a migliorare la motilità, mentre un multivitaminico contenente zinco può favorire la produzione di sperma.

Adottare uno stile di vita equilibrato per ottimizzare la fertilità naturale

L’adozione di uno stile di vita sano, che comprenda un’attività fisica regolare, una dieta equilibrata, la riduzione dello stress e l’evitamento del fumo e del consumo eccessivo di alcol, contribuirà a creare le condizioni ottimali per una gravidanza sana e felice.

Partagez la publication :

A Lire Aussi :

Rejoignez notre newsletter