La sessualità è un argomento che suscita molti dibattiti e controversie, anche a causa dei vari tabù che la circondano. Eppure è fondamentale infrangere questi tabù per poter godere di una vita sessuale appagante e priva di costrizioni. Ecco quindi un elenco di 10 tabù sulla sessualità spesso fraintesi, ma molto presenti nella nostra società.

1. I rapporti sessuali sono obbligatori in una coppia

Non è vero che il sesso è un obbligo in una relazione. In realtà, ogni coppia ha i suoi ritmi e i suoi desideri, ed è perfettamente possibile essere soddisfatti senza avere rapporti sessuali frequenti. La cosa più importante è trovare un equilibrio tra i propri desideri e rispettare le scelte del partner.

2. Il sesso orale è degradante

Questo tabù è particolarmente diffuso e persistente in alcune culture. Eppure il sesso orale può essere molto piacevole e benefico per entrambi i partner se praticato con rispetto e consenso. Ricordate chenon esiste una gerarchia di pratiche sessuali e che ognuno è libero di scegliere quelle che più gli si addicono.

3. Le donne hanno meno desiderio sessuale degli uomini

Questo luogo comune è purtroppo ancora molto diffuso nella nostra società. Tuttavia, è stato dimostrato che il desiderio sessuale varia da un individuo all’altro, indipendentemente dal sesso. Le donne possono quindi avere desiderio e appetito sessuale tanto quanto gli uomini e questo non è un tabù da cui nascondersi.

4. Il sesso fuori dal matrimonio è immorale

Alcune credenze religiose o culturali continuano a promuovere questa idea, anche se ormai superata. È importante capire che ognuno è libero di scegliere le proprie pratiche sessuali e i propri partner, senza essere giudicato in base al proprio stato civile. Il rispetto e il consenso reciproco sono i valori chiave di una relazione sessuale sana, sia prima che durante o dopo il matrimonio.

5. L’omosessualità è un’aberrazione

Sebbene gli atteggiamenti stiano gradualmente cambiando, questo tabù persiste ancora in alcune parti del mondo. Tuttavia, l’omosessualità è un orientamento sessuale naturale e legittimo quanto l’eterosessualità. Ognuno è libero di amare chi vuole, senza essere discriminato o stigmatizzato a causa del proprio orientamento sessuale.

6. Bisogna fare molto sesso per essere felici

Anche in questo caso, questo tabù può esercitare una pressione inutile sulle coppie. La frequenza dei rapporti sessuali varia da una persona all’altra e dipende da molti fattori, come l’età, i livelli di stress, la salute fisica o mentale, ecc. Non esiste uno standard universale per la frequenza sessuale ed è importante rispettare le esigenze e i limiti del partner.

7. Il sesso è sempre sinonimo di piacere

Questo tabù può portare alcune persone a credere di essere anormali se non provano sistematicamente piacere durante il sesso. Tuttavia, è perfettamente normale che alcune esperienze siano meno soddisfacenti di altre e ciò può dipendere da vari fattori (stanchezza, stress, mancanza di vicinanza con il partner, ecc.) L’importante è comunicare con il partner e lavorare insieme per trovare il modo di migliorare la qualità dei rapporti sessuali.

8. La masturbazione è vergognosa

La masturbazione è spesso considerata un argomento tabù, soprattutto per le donne. Eppure la masturbazione è perfettamente naturale e può addirittura avere effetti benefici sulla salute mentale e fisica. In particolare, la masturbazione permette di conoscere meglio il proprio corpo e i propri desideri, il che può contribuire a una vita sessuale più soddisfacente.

9. Gli anziani non hanno desiderio sessuale

Questo tabù si basa sulla falsa convinzione che il desiderio sessuale scompaia con l’età. In realtà, la sessualità si evolve nel corso della vita e può assumere forme diverse in momenti diversi. Molte persone anziane continuano a godere di una vita sessuale attiva e soddisfacente, nonostante i cambiamenti fisiologici che possono verificarsi con l’età.

10. I problemi sessuali sono rari e vergognosi

Infine, è importante ricordare che i problemi sessuali (come la disfunzione erettile, l’eiaculazione precoce o la difficoltà a raggiungere l’orgasmo) sono più comuni di quanto si pensi e riguardano molte persone. Non esitate a parlarne con un professionista della salute o un terapeuta specializzato, in modo da trovare soluzioni adeguate e tornare a una vita sessuale soddisfacente.

Abbattendo questi tabù e adottando un approccio aperto e rispettoso alla sessualità, possiamo tutti contribuire a una società più tollerante e attenta ai nostri desideri e alle nostre pratiche sessuali.

Lascia un commento