L’impatto dell’età dei padri sulla fertilità e sulla salute dei figli

Table des matières

Il fattore età: quando la paternità è considerata tardiva?

Nella maggior parte dei Paesi, non è raro che gli uomini diventino padri in età avanzata, a differenza delle donne che spesso sono scoraggiate dal diventare madri dopo una certa età. Per esempio, in Inghilterra e Galles, il National Institute for Health and Care Excellence raccomanda che il NHS non offra la FIVET alle donne oltre i 42 anni. Tuttavia, in queste linee guida non viene menzionata l’età del padre. Tuttavia, le ricerche indicano che a partire dai 40 anni la qualità dello sperma maschile inizia a diminuire, rendendo più difficile il concepimento.

Problemi associati all’età del padre

  • Diminuzione della mobilità degli spermatozoi
  • Aumento del rischio di anomalie cromosomiche
  • Aumento del tasso di malattie genetiche nel bambino

Quali sono i rischi per i bambini nati da padri anziani?

È stato riscontrato che i bambini nati da padri anziani hanno un rischio maggiore di soffrire di malattie come l’autismo, la schizofrenia e la leucemia. Per esempio, uno studio del 2015 ha esaminato 90 studi che hanno coinvolto 93.839 partecipanti e ha concluso che l’età del padre ha un impatto negativo sulla qualità dello sperma, tra cui l’aspetto, la motilità e i danni al DNA.

Un altro studio britannico su 2.112 coppie ha rilevato che gli uomini di età superiore ai 45 anni avevano quasi cinque volte più probabilità di impiegare più di un anno per concepire rispetto agli uomini di età inferiore ai 25 anni, anche quando le loro partner femminili erano giovani. I bambini concepiti da uomini più anziani hanno anche un rischio maggiore di aborto spontaneo, di parto morto e di parto prematuro.

Perché la paternità tardiva è sempre più diffusa?

I fattori alla base di questa tendenza sono molteplici, tra cui

  • Matrimonio ritardato
  • Secondi matrimoni
  • Procreazione medicalmente assistita
  • Il cambiamento delle norme sociali

Soluzioni per aiutare i futuri padri più anziani

In questo contesto, alcune aziende, come ExSeed, hanno introdotto soluzioni innovative per aiutare gli uomini a valutare e monitorare la loro fertilità a casa. L’ExSeed Home Sperm Test, abbinato a un’applicazione per smartphone, consente agli uomini di valutare la mobilità, la concentrazione e la qualità complessiva del proprio sperma nel comfort della propria casa.

Come possono i padri anziani migliorare la loro fertilità?

È importante che gli uomini considerino la loro età quando pianificano una gravidanza e adottino misure per preservare la loro fertilità, tra cui l’adozione di uno stile di vita sano. Ecco alcuni consigli per migliorare la qualità dello sperma:

  • Mantenere un peso sano
  • Fare esercizio fisico regolare
  • Evitare l’esposizione a sostanze tossiche
  • limitare il consumo di alcol
  • Smettere di fumare

In breve, è essenziale prendere in considerazione l’età del padre quando si parla di fertilità e salute del bambino. I futuri padri anziani devono essere consapevoli dei rischi potenziali associati alla loro età e adottare misure per preservare il più possibile la loro fertilità. Il dialogo con gli operatori sanitari e l’uso di strumenti innovativi, come il test spermatico ExSeed, possono aiutare questi uomini a prepararsi meglio alla paternità tardiva.

Partagez la publication :

A Lire Aussi :